ISO 56002:2019 | headvisor
Skip to main content

ISO 56002:2019

ISO 56002:2019



Data Rilascio:

Ente Certificatore:
ISO International Standards Organization


Certificazione ISO 56002:2019

La ISO 56002 “Innovation management – Innovation management system – Guidance” è il primo Standard internazionale sui sistemi di gestione dell’innovazione e il Change Management ed è stata pubblicata il 15 luglio 2019 dall’International Organization for Standardization (ISO).

Standard e innovazione sono due concetti apparentemente distanti. È comprensibile che in prima battuta si possa provare scetticismo nei confronti dell’ISO che ha studiato il mondo dell’innovazione ed ha pubblicato lo Standard. In fondo, entrambi i concetti sono vittime di visioni stereotipate e ormai superate.

Erroneamente siamo spinti a pensare che gli Standard ISO siano norme rigide a cui le organizzazioni devono attenersi e conformarsi e, in misura del tutto analoga, l’innovazione è percepita come un’attività frutto di puro estro e intuizioni, figli di un genio creativo ed estemporaneo, libero da “regole” e processi replicabili.

Il punto di forza dell’ISO 56002 è proprio quello di essere uno Standard e non una norma.

Lo Standard non descrive attività dettagliate all’interno dell’organizzazione, ma fornisce una guida a livello generale. Non prescrive requisiti o strumenti o metodi specifici per le attività di innovazione, ma costituisce un modello di linguaggio comune dell’innovazione referenziando tool, metodi e good practice. Il punto di forza di uno Standard è proprio la sua flessibilità, perché ISO ha disegnato il sistema di gestione dell’innovazione lasciando alle organizzazioni elevata libertà operativa.


I principi dello Standard ISO 56002

Nei fatti, l’ISO 56002 non insegna dettagliatamente “come fare innovazione” ma vuole promuovere all’interno delle organizzazioni che lo adottano alcuni principi culturali fondamentali, che indirizzano problemi comuni a tutte le organizzazioni che innovano:

Visione: piuttosto che concentrarsi su “come innovare?” lo Standard spinge le organizzazioni a domandarsi “perché innovare?” attraverso l’elaborazione di una visione di cambiamento che venga costantemente aggiornata nel tempo

Apertura: nello spirito dell’Open Innovation, lo Standard riconosce e suggerisce di adottare processi di innovazione che coinvolgano il mondo esterno creando un vero e proprio ecosistema aziendale dell’innovazione

Imprenditorialità: ISO 56002 contiene molti riferimenti alla capacità delle organizzazioni di assumere rischi imprenditoriali e di integrare il fallimento come parte del processo di apprendimento. Mutuando il modo di pensare dei grandi imprenditori seriali, serve pensare in termini di “affordable loss” piuttosto che in termini di “expected return” attraverso complessi business plan che si rivelano lontani dalla realtà

Diversità: lo Standard riconosce che l’innovazione nasce dal mix di competenze tecniche e diversità cognitive. Per questo, qualsiasi organizzazione, deve strutturarsi per valorizzare la diversità in modo sistematico

Misurazione: l’attività di innovazione va misurata per comprendere se sta generando valore secondo le aspettative. ISO suggerisce che vengano superate le sole ricadute economiche. A fianco di esse serve valutare le ricadute positive in termini di competenze che si acquisiscono grazie all’attività di innovazione e il beneficio di diffondere nell’organizzazione nuovi modi di lavorare più agili. Questi ultimi due aspetti spesso surclassano i meri benefici economici, conferendo all’organizzazione una maggiore vitalità e resilienza rispetto al contesto competitivo.


ISO 56002, a che cosa si applica

La ISO 56002 è uno Standard applicabile a:

  • tutti i tipi di Organizzazione

    indipendentemente dal tipo, settore o dimensione. L’attenzione si concentra su organizzazioni con la consapevolezza che sia le organizzazioni temporanee che le start-up possono trarre vantaggio dall’applicazione di queste linee guida

  • tutti i tipi di Innovazione

    ad es. prodotto, servizio, processo, modello e metodo, che vanno da incrementale a radicale

  • tutti i tipi di approccio

    ad es. innovazione interna (R&D) e aperta (Open Innovation), attività di innovazione orientate all’utente, al mercato, alla tecnologia e al design.


A chi serve uno standard per l’innovazione in azienda

Alcune organizzazioni possono beneficiare dell’ISO 56002 – e di una eventuale certificazione – in modo maggiore:

  • Chi desidera passare da approcci tattici ed estemporanei (basati su “progetti speciali” e “task force” di innovazione) a un approccio che colga risultati in modo continuo e fortemente radicato nel modo di lavorare dell’impresa
  • Chi lavora in contesti regolamentati (es. banche, assicurazioni, utility), in contesti a forte impatto sociale (es. pharma, gaming, medtech), economico (es. biotech) o chi si sta per quotare in borsa. Grazie allo Standard si può rendere conto delle proprie attività di innovazione a enti regolatori e stakeholder in senso lato
  • Chi lavora in filiere complesse, dove l’innovazione nasce dalla collaborazione di molti attori (es. automotive, logistica, pharma, biotech, agrifood)
  • Chi vuole posizionare la propria impresa come innovativa per attrarre talenti e competenze rare sul mercato del lavoro. Mostrare che si ha un approccio strutturato all’innovazione costituisce uno dei fattori di attrazione di quelle professionalità rare che tipicamente possono scegliere dove lavorare.

Gli obiettivi dello Standard sulla gestione dell’innovazione

  • L’elaborazione dello Standard, fortemente spinta da AirBus France (che esprime in sede internazionale la coordinatrice di questo progetto) ha visto la collaborazione degli Innovation Manager a rappresentanza dei più diversi Settori (OECD, WIPO, World Bank, WTO, UNIDO, UNDP and ISPIM) con il preciso scopo di:
  • >far interagire e uniformare la “filiera dell’innovazione” per la supply chain e i raggruppamenti di imprese in modo da effettuare innovazione, ricerca e sviluppo in maniera collaborativa.
  • >integrare le aree manageriali di Business, di Compliance e di Processo con quelle di Innovazione.
  • >valorizzare a livello di Top Management i processi d’innovazione dimostrando la loro capacità di gestire efficacemente i progetti innovativi per raggiungere i risultati previsti.
  • promuovere e rendere visibile l’orientamento all’Innovazione delle Imprese agli utenti, ai clienti e alle altre parti interessate che cercano fiducia nelle capacità di innovare di un’organizzazione.

In prima applicazione lo Standard ISO 56002 è stato pensato come un Modello volontario, al momento non certificabile da Enti Terzi accreditati per rilasciare la Certificazione di conformità del Sistema di Gestione dell’Innovazione. Il valore aggiunto che è stato pensato dai Comitati che hanno collaborato alla stesura dello standard è stato quello di uniformare i linguaggi dell’innovazione, rispondendo attraverso un Modello organico, strutturato e sistemico alla domanda “cosa succede se l’Azienda non innova?”.

Il saper dare risposta a questo quesito, è quello che ci auspichiamo sarà il motore che spingerà le Aziende ad implementare un Sistema di Gestione dell’Innovazione. Sarà la capacità di sostenere nel tempo la governance dell’innovazione e il fare davvero propri quei principi di vision, apertura, imprenditorialità, diversità, misurazione che sono nello spirito dello Standard ISO 56002, la risposta al quesito.



Headvisor - Innovation Manager - Consultant - Digital Transformation - Brescia Milano Bergamo - Lean Production