Digitalizzazione e digital Transformation | headvisor
Skip to main content

Digitalizzazione e digital Transformation

La Digital Transformation attraverso la Digitalizzazione dei processi operativi aziendali


Digitalizzazione e Digital Transformation


La Digital Transformation attraverso la Digitalizzazione implica che l’azienda ridisegni e migliori i processi operativi interni che stanno alla base del modello di business utilizzando la combinazione tra loro di diverse soluzioni tecnologiche per far convergere e dialogare i sistemi informativi con i flussi dati. Questo processo di convergenza vede da un lato azioni di BPR Business Process Reengineering e dall'altro lo sviluppo tecnologico di soluzioni digitali di tipo System Integration.


Con l’espressione Digital Transformation attraverso la Digitalizzazione dei processi si intende definire la semplificazione della quasi totalità dei processi aziendali automatizzando e snellendo l'operatività e riducendo le ridondanze e gli errori derivanti da attività manuali non strategiche. Possiamo definire la Digital Transformation un percorso di innovazione e come tale necessita di un cambiamento prospettico operativo e mentale all’interno dell’azienda che decide di porla in atto.


Tuttavia, la vera sfida per il cambiamento organizzativo verso la digitalizzazione dei processi prevede un profondo cambiamento culturale e mentale. Serve una nuova visione organizzativa e una nuova spinta organizzativa che dia obiettivi concreti e tempi di realizzazione certi. Non a caso la Digital Transformation vede tra gli altri l'ausilio di nuove figure aziendali come il Manager dell'Innovazione

Occorre rivedere non solo i processi ma anche le modalità di interazione con i clienti e i fornitori, progettare nuovo sviluppo software per la digitalizzazione , nuovi prodotti e servizi digitali per veicolarli attraverso nuovi canali (sia online che in azienda) ed è necessaria la capacità di analizzare i dati digitali raccolti.

Ma vediamo quali sono gli ambiti tecnologici che abilitano la Digital Transformation all’interno dell’azienda e quali vantaggi portano grazie alla Digitalizzazione dei processi:


  • 1. Automazione

    Automazione- Digitalizzazione - Headvisor Brescia, Bergamo e Milano

    La progressiva automazione e Interconnessione atta a rendere completamente automatico un processo produttivo riduce i tempi e incrementa la reattività, efficienza ed eliminazione/riduzione degli errori umani proprio grazie all'ausilio della digitalizzazione.


  • 2. Informatizzazione

    Automazione- Digitalizzazione - Headvisor Brescia, Bergamo e Milano
    L’introduzione e l’applicazione di nuovi sistemi hardware e sviluppo software introducono e potenziano una nuova intelligenza nel governo dei processi aziendali. L'introduzione dell'Innovation Manager nella Change management e nella digitalizzazione.

  • 3. Dematerializzazione

    Automazione- Digitalizzazione - Headvisor Brescia, Bergamo e Milano
    La riduzione dell’impiego di materiali ed energia nella produzione industriale attraverso tecnologie informatiche ha innescato il circolo virtuoso dell’informazione e della Digitalizzazione, inaugurando nuove logiche di integrazione e di condivisione tra gli attori coinvolti. In questa filosofia si interseca bene anche l'Economia Circolare

  • 4. Virtualizzazione

    Automazione- Digitalizzazione - Headvisor Brescia, Bergamo e Milano
    Grazie a una programmazione software di nuova generazione, le risorse fisiche si trasformano in risorse logiche gestite da un unico cruscotto centralizzato. Risparmio di costi di manutenzione risparmio di spazi e infrastrutture.

  • 5. Cloud Computing

    Automazione- Digitalizzazione - Headvisor Brescia, Bergamo e Milano
    Spostare la gestione dell’Hardware e del Software sulla Rete attraverso nuovi modelli di fruizione ed erogazione, ha inaugurato l’era del "As a Service", del "pay per use" e del "on-demand". La miglior espressione di infrastruttura pro digitalizzazione.

  • 6. Mobile

    Automazione- Digitalizzazione - Headvisor Brescia, Bergamo e Milano
    I dispositivi mobili potenziano la produttività individuale portando maggiore fruibilità di informazioni, disponibilità di servizi e flessibilità nel mondo del lavoro.

Tecnologie abilitanti da INDUSTRIA 4.0 a TRANSIZIONE 4.0



Per innovare processi, prodotti e servizi.

Le tecnologie abilitanti (Key Enabling Technologies) secondo la definizione della Commissione Europea sono innovazioni tecnologiche “ad alta intensità di conoscenza e associate a elevata attività di Ricerca e Sviluppo, a cicli di innovazione rapidi, a consistenti spese di investimento tecnologico e a posti di lavoro altamente qualificati.”. Sono tutte le tecnologie che determinano la capacità di innovazione dei processi (BPR Business Process Reengineering), dei prodotti e dei servizi in tutti i settori economici dell’attività umana. Un prodotto basato su una tecnologia abilitante utilizza tecnologie avanzate accrescendo il valore commerciale e sociale di un bene o di un servizio.

Digitalizzazione - Nel Piano Nazionale Impresa 4.0 sono state identificate 9 categorie di tecnologie abilitanti:


  • 1. ADVANCED MANIFACTURING SOLUTION - ROBOT COLLABORATIVI

    La Robotica Collaborativa prevede sistemi robotizzati in grado di gestire e condividere lo stesso spazio di lavoro con gli operatori umani. In questo spazio i robot e gli operatori eseguono compiti differenti. La robotica collaborativa va quindi intesa in senso ampio come un sistema o applicazione e non come un tipo particolare o marca di robot interconnessi tra loro e programmabili.

  • 2. ADDITIVE MANUFACTURING - MANIFATTURA ADDITIVA

    Con il termine Manifattura Additiva si intende il processo di unione di materiali per realizzare oggetti partendo da modelli virtuali 3D, depositando strati di materiale l’uno sull’altro. L’uso delle stampanti 3D connesse a software di sviluppo digitali ridisegna il processo produttivo partendo dalla realizzazione di un modello informatico 3D dell’oggetto da produrre (elaborato attraverso software applicativi specifici) per poi scomporlo in diversi strati (di alcuni centesimi di millimetro si spessore) per poi essere depositati da stampanti che sono in grado di ricomporre e consolidare il prodotto finito strato dopo strato.

  • 3. AUGMENTED REALITY – REALTA’ VIRTUALE (VR) E REALTA’ AUMENTATA (AR)

    La Realtà aumentata permette all’utente utilizzatore di immergersi in un ambiente digitale costruito ad hoc nel quale può muoversi in totale libertà. Attraverso questa tecnologia è possibile fare test e simulazioni in ambienti virtuali. La realtà aumentata invece permette di non isolare l’utente utilizzatore in un ambiente virtuale costruito ad hoc ma permette di aggiungere o togliere informazioni a quanto percepito dall’utilizzatore. Questo permette di poterlo guidare e supportare in alcune attività specifiche.

  • 4. SIMULATION - SIMULAZIONE

    Potremmo definire questa tecnologia (simulazione assistita dal calcolatore) uno strumento software di analisi numerica molto potente che viene utilizzata in molti contesti scientifici e tecnologici. Attraverso la simulazione è possibile produrre in scala digitale quanto si potrebbe ottenere realmente con esperimenti su prototipi reali. Questa tecnologia è paragonabile a un laboratorio virtuale che permette una riduzione dei costi di analisi progettazione e test rispetto ad eseguire le stesse operazioni con esperimenti complessi rispetto al laboratorio reale. La simulazione tra macchine interconnesse rende possibile l’ottimizzazione dei processi.

  • 5. HORIZONTAL / VERTICAL INTEGRATION - INTEGRAZIONE ORIZZONTALE E INTEGRAZIONE VERTICALE

    Queste due tipologie di integrazione hanno il fine di agevolare e integrare la distribuzione delle informazioni all’interno della catena del valore tra fornitore e cliente finale. Con l’integrazione orizzontale cambia la catena di valore che viene ridefinita da reti di manifattura collaborativa (estese sul territorio attraverso l’integrazione di informazioni e processi) interessando diverse aziende in diversi contesti. Con l’integrazione verticale si rende possibile la comunicazione tra macchine M2M (machine to machine) oltre all’integrazione con servizi digitali di stabilimento come ad esempio software MES (Manufactoring Execution System), software APS (advanced planning and scheduling) e software APO (advanced planning optimization).

  • 6. INDUSTRIAL INTERNET OF THINGS - IIOT

    Con questa espressione Industrial Internet Of Things IIOT si intende la comunicazione multidirezionale tra processi produttivi e prodotti attraverso l’uso di sensori, attuatori e tecnologie di scambio informazioni installati negli oggetti, nei prodotti e sui macchinari e attrezzature. Questa tecnologia applicata agli strumenti industriali è in grado di abilitarne la tracciabilità, il coordinamento e il controllo remoto degli stessi. Grazie all’applicazione di questa tecnologia IIOT ogni oggetto è in grado di scambiare in modo autonomo informazioni con gli oggetti circostanti e ricevendo input da questi ultimi, è possibile anche il cambio di comportamento in funzione delle informazioni ricevute. Si potrebbe dire che gli oggetti sui quali viene applicata questa tecnologia, che siano prodotti finiti, componenti, cassoni di materie prime, macchinari, attrezzature o processi produttivi, acquisiscono una intelligenza e un ruolo attivo all’interno della rete attraverso cui comunicano ed hanno accesso a informazioni aggregate da parte degli altri oggetti all’interno della rete stessa.

  • 7. CLOUD MANUFACTURING

    Quando si parla di Cloud Manufacturing si intende l’utilizzo condiviso da parte di diverse imprese di infrastrutture e/o macchinari, attrezzature industriali connesse in rete tra loro per realizzare prodotti. In pratica le aziende possono accedere a mezzi produttivi non di loro proprietà attraverso internet per produrre i propri prodotti, permettendo la riduzione dei costi e in alcuni casi anche l’aumento della qualità del prodotto. Con il temine Cloud Computing si intende la gestione di elevate quantità di dati su sistemi aperti.

  • 8. CYBER SECURITY

    La Cyber Security anche detta sicurezza informatica riguarda tutte le tecnologie atte a protegge un computer o un sistema informatico di computer da attacchi che possono portare alla perdita di dati e informazioni e/o alla loro compromissione. L’obiettivo della Cyber Security è quello di proteggere il sistema informatico da minacce e vulnerabilità da eventuali attacchi durante le operazioni in rete e su sistemi aperti.

  • 9. BIG DATA E ADVANCE ANALYTICS

    Potremmo parlare di Big Data quando l’azienda ha un insieme talmente vasto ed eterogeneo di informazioni (dataset) da necessitare di strumenti non convenzionali per poter estrarre, estrapolare, gestire e processare le informazioni di cui ha bisogno in un tempo ragionevole (Advanced Analytics). Spesso il dataset contiene dati strutturati (database) ma anche non strutturati come immagini, email e altri tipi di informazioni e l’aumento della dimensione del dataset è legata alla necessità di analizzare un unico insieme di dati estraendo informazioni aggiuntive rispetto a quelle ottenibili analizzando piccole serie con la stessa quantità totale di dati.

Headvisor digitalizzazione, digital transformation, innovation manager, change management, brescia, bergamo, milano, lombardia

AGEVOLAZIONI PER LA DIGITALIZZAZIONE O DIGITAL TRANSFORMATION


TRASFORMAZIONE DIGITALE E DIGITALIZZAZIONE DEI PROCESSI PRODUTTIVI ATTRAVERSO LE TECNOLOGIE ABILITANTI DEL PIANO IMPRESA 4.0

Il Decreto direttoriale 9 giugno 2020 disciplina l’intervento agevolativo sulla Digital Transformation istituito all’articolo 29, commi da 5 a 8, del Decreto crescita, finalizzato a sostenere la trasformazione tecnologica e Trasformazione Digitale dei processi produttivi delle micro, piccole e medie imprese attraverso la realizzazione di progetti diretti all'implementazione delle tecnologie abilitanti individuate nel Piano Nazionale Impresa 4.0 nonché di altre tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera.


A chi si rivolge

Possono beneficiare delle agevolazioni le PMI che, alla data di presentazione della domanda, risultino:

  • iscritte come attive nel Registro delle imprese
  • operano in via prevalente o primaria nel settore manifatturiero e/o in quello dei servizi diretti alle imprese manifatturiere e/o nel settore turistico e/o nel settore del commercio
  • abbiano conseguito, nell'esercizio cui si riferisce l'ultimo bilancio approvato e depositato, un importo dei ricavi delle vendite e delle prestazioni pari almeno a euro 100.000,00
  • dispongano di almeno due bilanci approvati e depositati presso il Registro delle imprese
  • non siano sottoposte a procedura concorsuale e non si trovano in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente

Le PMI in possesso dei predetti requisiti possono presentare, anche congiuntamente tra loro, purché in numero comunque non superiore a dieci imprese, progetti realizzati mediante il ricorso allo strumento del contratto di rete o ad altre forme contrattuali di collaborazione, compresi il consorzio e l’accordo di partenariato in cui figuri, come soggetto promotore capofila, un DIH-digital innovation hub o un EDI-ecosistema digitale per l’innovazione, di cui al Piano nazionale Impresa 4.0


Attività economiche ammesse

Le PMI, ai fini dell’accesso alle agevolazioni, devono operare in via prevalente/primaria nel settore manifatturiero e/o in quello dei servizi diretti alle imprese manifatturiere, nonché, al fine di accrescerne la competitività e in via sperimentale per gli anni 2019-2020, nel settore turistico per le imprese impegnate nella digitalizzazione dei processi della fruizione dei beni culturali, anche in un’ottica di maggiore accessibilità e in favore di soggetti disabili.
Nell’allegato n. 1 del provvedimento attuativo dell’intervento sono identificate le attività economiche ammissibili.


Cosa Finanzia

I progetti ammissibili alle agevolazioni devono essere diretti alla trasformazione tecnologica e trasformazione digitale dei processi produttivi dei soggetti proponenti mediante l’implementazione di:

  • a. tecnologie abilitanti individuate dal Piano nazionale impresa 4.0. (advanced manufacturing solutions, addittive manufacturing, realtà aumentata, simulation, integrazione orizzontale e verticale, industrial internet, cloud, cybersecurity, big data e analytics) e/o;
  • b. tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera, finalizzate:
    • 1) all’ottimizzazione della gestione della catena di distribuzione e della gestione delle relazioni con i diversi attori
    • 2) al software
    • 3) alle piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio;
    • 4) ad altre tecnologie, quali sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e via internet, fintech, sistemi elettronici per lo scambio di dati (electronic data interchange-EDI), geolocalizzazione, tecnologie per l’in-store customer experience, system integration applicata all’automazione dei processi, blockchain, intelligenza artificiale, internet of things.
  • c. A tal fine i progetti devono prevedere la realizzazione di:

I progetti di spesa devono, inoltre, essere realizzati nell'ambito di una unità produttiva dell’impresa proponente ubicata su tutto il territorio nazionale, prevedere un importo di spesa non inferiore a euro 50.000,00 e non superiore a 500.000,00; essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni e prevedere una durata non superiore a 18 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni, fermo restando la possibilità da parte del Ministero di concedere, su richiesta motivata dal soggetto beneficiario, una proroga del termine di ultimazione non superiore a 6 mesi.

I progetti agevolabili nell’ambito dell’intervento Digital Transformation possono essere cofinanziati nell’ambito del PON Imprese e Competitività 2014-2020.


Le agevolazioni

Le risorse finanziarie per la concessione delle agevolazioni ammontano complessivamente a euro 100.000.000,00.

Per entrambe le tipologie di progetto ammissibili a beneficio le agevolazioni sono concesse sulla base di una percentuale nominale dei costi e delle spese ammissibili pari al 50 percento, articolata come segue:

  • 10 percento sotto forma di contributo
  • 40 percento come finanziamento agevolato.

Fermo restando l’intensità agevolativa e l’articolazione dei benefici sopra indicate, le agevolazioni per i progetti di innovazione di processo o dell’organizzazione ( come nel caso di BPR Business Process Reengineering) sono concesse alle condizioni ed entro le intensità massime di aiuto previste dall’articolo 29 del regolamento UE 651/2014, mentre le agevolazioni per i progetti di investimento vengono concesse nei limiti e secondo i massimali stabiliti dal Regolamento (UE) 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 “de minimis”.

Il finanziamento agevolato deve essere restituito dal soggetto beneficiario senza interessi a decorrere dalla data di erogazione dell’ultima quota a saldo delle agevolazioni, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno, in un periodo della durata massima di 7 anni.

DigitalizzazioneDigital transformationDigitalizzazione dei Processi

Headvisor - Sistemi di efficientamento organizzativo


L'analisi e la mappatura dei processi di un'organizzazione, consentono di riorganizzare le attività, razionalizzare l'uso delle risorse, incrementare l’efficacia, l’efficienza e la produttività della struttura stessa.

I nostri servizi a supporto di imprese:

  • Mappatura dei processi interni, gestionali e organizzativi
  • Analisi e ottimizzazione delle prestazioni dei processi individuati
  • Analisi e riduzione dei costi di gestione
  • Ridefinizione dei processi con l'obiettivo di migliorare l'efficienza dell'organizzazione e delle sue prestazioni
  • Progettazione di Innovazione tecnologica e digitalizzazione dei processi
  • Progettazione di economia circolare

Chiedici una consulenza gratuita


I nostri esperti sono a tua disposizione!






Certificazioni