Skip to main content

Analisi PEST e analisi PESTEL

Regole e metodi per una buona analisi del contesto


Analisi PEST e analisi PESTEL

Sinonimi: Analisi PEST, analisi PESTEL, analisi PESTLE


Che cos'è Analisi PEST e analisi PESTEL - Headvisor

Cos'è un'analisi PESTEL?

Analisi PESTEL è un eccellente metodo di comprensione del contesto aziendale. Che si tratti della creazione di un'azienda, dell'espansione all'estero o della definizione o adeguamento della futura strategia aziendale, un'analisi completa dei principali fattori esterni che influenzano la propria azienda serve a creare le basi adeguate per impostare fin dall'inizio la giusta strategia per il successo dell'azienda.

L'analisi PESTEL mira a identificare e valutare i fattori d'influenza esterni che condizionano un'azienda e a derivare da essi decisioni strategiche. I fattori d'influenza esterni appartengono al cosiddetto "macroambiente" a cui è esposta l'azienda.

L'analisi PESTEL si concentra su sei aree generali di influenza, le cui prime lettere formano l'acronimo PESTEL:

  • Fattori Politici
  • Fattori Economici
  • Fattori Socioculturali
  • Fattori Tecnologici
  • Fattori Ecologici
  • Fattori Legali

Politico Economico Sociale (socioculturale) Tecnologico Ecologico (ecologico-geografico) Legale (legale) Il risultato di un'analisi PESTEL è sempre una descrizione sistematica e valutativa del contesto esterno e del mercato. Lo scopo dell'analisi PESTEL è identificare i vari rischi, opportunità e sfide del quadro macroeconomico e adattare la gestione strategica aziendale sulla base di questo. L'analisi PESTEL è quindi uno strumento estremamente utile per una crescita aziendale controllata o sviluppo di nuovi mercati in nuovi contesti.

Di seguito diamo breve elenco di come viene effettuata l'analisi PESTEL e come la sua valutazione faciliti il processo decisionale.


Vantaggi dell'analisi PESTEL

Grazie all'analisi PESTEL vengono esaminati, classificati e valutati sistematicamente i fattori esterni che influenzano un'azienda. Questi fattori possono dividersi in:


Headvisor, Analisi PEST, analisi PESTEL

Sulla base dell'analisi PESTEL, la strategia aziendale viene perfezionata o addirittura condizionata incorporando le circostanze macroeconomiche nelle decisioni. Durante il processo di analisi, i fattori d'influenza esterni vengono identificati, definiti, ricercati e infine valutati. Se l'analisi PESTEL viene eseguita regolarmente, le aziende possono reagire adeguatamente alle mutevoli condizioni e aprire la strada al successo aziendale a lungo termine. Un aumento del contenuto informativo è possibile se l'analisi PESTEL viene inoltre combinata con altre analisi di contesto, come ad esempio l'analisi SWOT. In questo modo si riflettono sia i fattori d'influenza esterni che le specificità interne all'azienda.


Analisi PEST e Analisi PESTEL

Originariamente questa analisi era detta analisi PEST poiché elencava solo i fattori di tipo Politico, Economico, Sociali e tecnologici. In epoca più moderna sono entrati sempre più prepotentemente fattori riguardanti l'ambiente in chiave Ecologica e anche elementi di natura Legale o legislativi. È stata così estesa per completezza a questi 2 fattori molto importanti.


Fattori Politici

I fattori politici di un paese hanno un'influenza significativa sulle aziende. Azioni economiche così come la politica estera e commerciale sono considerati punti chiave importanti. Sussistono fattori di influenza politica come doveri, sussidi, privatizzazione, burocrazia?

Ad esempio, il successo dell'azienda che intendiamo sviluppare sarà promosso in modo adeguato? oppure esistono barriere commerciali per gli investitori stranieri in caso di espansione all'estero? Inoltre, devono essere esaminate la stabilità politica e la gestione dei diritti umani. Le guerre civili e i disordini politici aumentano drasticamente i rischi aziendali, mentre ignorare i diritti umani provoca danni duraturi all'immagine aziendale globale.


Fattori economici

I fattori economici valutano la redditività e il mercato di riferimento. La stabilità valutaria e tassi di cambio, tassi d'interesse e inflazione stabili aumentano la sicurezza della pianificazione degli investimenti e forniscono informazioni sull'idoneità delle ubicazioni per le industrie ad alto tasso di esportazione.

Il consumo atteso può essere stimato utilizzando i dati sulla crescita economica, sul reddito pro capite, sul tasso di occupazione e sul potere d'acquisto. Altri fattori di influenza economica sono ad esempio il Prodotto interno lordo, la disponibilità di credito, costo delle materie prime, disponibilità e costo dell'energia.


Fattori di influenza socioculturali

Nazioni, regioni, contee o comuni che siano hanno le loro caratteristiche sociali e culturali individuali. Fattori importanti sono i valori, le religioni, le etnie, la lingua, l'istruzione, l'etica lavorativa e il grado di urbanizzazione, che influenzano lo stile di vita di clienti, dipendenti e fornitori, nonché il comportamento d'acquisto nel suo insieme.

Ulteriori esempi di fattori di influenza socio-culturali potrebbero essere anche la mobilità, dati demografici, tasso di criminalità, livelli di uguaglianza, convivenza di minoranze etniche o religiose, percezione della salute e tempo libero, distribuzione del reddito e stile di vita.


Fattori d'influenza tecnologici

Nella valutazione di un mercato, soprattutto in tempi di rapida digitalizzazione, gli aspetti tecnologici svolgono un ruolo decisivo. Il mercato di riferimento soddisfa le esigenze dell'azienda? Sono disponibili le vie logistiche e di trasporto necessarie? Si investe nella ricerca e nell'innovazione e esiste un'efficace tutela brevettuale?

Altri fattori d'influenza tecnologica potrebbero essere la presenza di particolari standard e norme, il livello di digitalizzazione, disponibilità e larghezza di banda per Internet, livello di formazione, presenza di fornitori di tecnologie (IT, software, connettività sicurezza, etc.)


Fattori d'influenza ecologico-geografici

Tra i principali fattori di influenza ecologica figurano la politica ambientale, il rischio di catastrofi naturali e gli effetti del cambiamento climatico. Ad esempio, l'analisi PESTEL viene utilizzata per esaminare gli effetti del clima oltre che del terreno o elementi climatici particolari sull'azienda.

Ulteriori esempi potrebbero essere la cultura del riciclaggio e smaltimento, il livello di inquinamento dell'aria e dell'acqua, la presenza di norme sulle emissioni e normative ambientali, gestione della materia prima e di fonti energetiche rinnovabili o alternative.


Fattori d'influenza giuridica

L'ordinamento giuridico, le singole leggi o la consapevolezza giuridica generale sono considerati fattori d'influenza giuridica. Gli obblighi contrattuali vengono rispettati e possono essere fatti valere in tribunale? Esiste un sistema giuridico forte ed equo? Esistono pericoli di corruzione o debolezza legislativa? Le leggi sul lavoro, sull'antitrust o sulla concorrenza sono particolarmente favorevoli agli obiettivi strategici dell'azienda?

Altri fattori di influenza legale potrebbero essere la tassazione e diritto tributario, diritto patrimoniale e legislazione generale, divieti e regolamenti sulla pubblicità, requisiti di etichettatura e restrizioni sui prodotti, responsabilità del prodotto e requisiti di approvazione.


Analisi PESTEL: istruzioni passo passo

Un'analisi PESTEL si basa solitamente su cinque fasi successive:


1. Identificazione dei fattori macroeconomici più importanti

La prima fase dell'analisi PESTEL prevede il Brainstorming e la ricerca di possibili fattori esterni che influenzano l'azienda. Queste vengono raggruppate nelle sei aree PESTEL e vengono poi individuati i fattori più rilevanti. Questo viene fatto per iniziare una raccolta generica di tutti gli aspetti che ancora non sappiamo siano completi o decisivi. Serve insomma iniziare a elencare il maggior numero possibile di elementi.


2. Documentazione dei fattori d'influenza

Per garantire la tracciabilità e la coerenza dell'analisi, i diversi fattori d'influenza appena elencati saranno poi documentati. I fattori selezionati devono essere descritti in modo consistente, eventuali duplicazioni saranno così rimosse. Inoltre è necessario determinare la valutazione e la ponderazione dei fattori (ad esempio dando dei numeri tangibili alle valutazioni e magari anche definendo dei valori limite).


3. Ricerca dei dati richiesti

Segue la raccolta dei dati per ciascun fattore d'influenza, oltre a ricercare statistiche, leggi e altre valutazioni, servirà anche svolgere determinati approfondimenti e studi. In caso di mancanza di elementi concreti è fondamentale appoggiarsi a consulenti esterni che conoscano le numerose sfumature di contesto. Se non ci sono abbastanza dati affidabili, non si può evitare di stimarli. Questa è la parte più complessa dell'analisi PESTEL perché rischia di diventare molto costosa ma al contempo è la parte più preziosa per evitare di prendere decisioni errate.


4. Valutazione e analisi dell'influenza

I dati raccolti vengono ora analizzati e viene valutata l'influenza del fattore sull'azienda. Panoramica e grafica dettagliata vengono creati per una migliore esposizione. Per motivi di chiarezza sono particolarmente utili forme di esposizione semplificate. Tuttavia devono essere ben presenti tutti gli elementi tecnici di valutazione per poterli in caso approfondire, contestare o ridiscutere.


5. Processo decisionale, adeguamento e determinazione delle strategie

Le strategie vengono determinate o le decisioni future vengono prese sulla base dei risultati analitici e dei grafici. Si rivela utile se nella fase precedente (4) è già stata effettuata una valutazione aggiuntiva su quali aspetti sono considerati “urgenti” o “rilevanti in un secondo momento”. Un aspetto prioritario sarebbe, ad esempio nel caso di una situazione giuridica destinata a cambiare nel breve periodo.


Perché sviluppare una analisi PESTEL?

Le analisi PESTEL se fatte con rigore e coscienza possono essere strumenti eccellenti ma anche molto costose. Affinché l'investimento valga la pena, è di fondamentale importanza un'attuazione meticolosa e ben eseguita. Soprattutto i primi passi pongono le basi per un'analisi PESTEL di successo: quando si identificano i fattori d'influenza più importanti, dovrebbero rimanere solo i fattori veramente rilevanti.

Allo stesso tempo è ovviamente importante garantire che nessun influsso venga trascurato o dimenticato. Una documentazione dettagliata garantisce che quando si lavora insieme come squadra, tutti i membri del team siano sempre ben allineati nel produrre dati e decisioni.

Se la documentazione viene eseguita in modo incompleto, nel peggiore dei casi le conoscenze acquisite non possono più essere rintracciate. Le analisi PESTEL vanno considerate sempre e solo come un'istantanea delle condizioni generali. Il macroambiente è in continua evoluzione, il che rende essenziali le analisi PESTEL regolari.

Le risorse umane strategiche sono particolarmente importanti in un contesto di condizioni in rapido cambiamento.

Una analisi di contesto PESTEL in un paese estero al fine di aprire una nuova business unit, necessita obbligatoriamente di professionisti esperti dei diversi argomenti di analisi. Gli elementi di confronto sono troppo complessi per potersi affidare a istinti o sensazioni o piccole visite, servono dati oggettivi e analisi certe.


analisi PESTEL e analisi SWOT

Un'analisi SWOT mira a valutare fattori di Forza e Debolezza sia interni che esterni, al contesto aziendale mentre l'analisi PESTEL rivolge l'attenzione su tutto il contesto di opportunità e minacce derivanti da fattori esterni.

Da qui si evince come l'aspetto di opportunità nello sviluppo di una nuova area o mercato abbia necessità di una analisi di tipo PESTEL, mentre per una attività già avviata o con un business da analizzare invece sia meglio una analisi a matrice SWOT

Uno dei motivi principali per unire all'analisi PESTEL anche l'analisi SWOT è proprio perché molti dei fattori esterni di una matrice PESTEL ricadono anche nel medesimo contesto di analisi SWOT.

Gli ostacoli identificati in una tipica analisi PESTEL tendono anche ad avere tempi molto più lunghi: è più facile e veloce provare a superare le sfide interne come un elevato turnover del personale piuttosto che aspettare e vedere se l'economia si alzerà nuovamente o cambieranno drasticamente gli stili di vita.

Ecco perché molte grandi aziende conducono simultaneamente analisi SWOT e analisi PESTEL per tentare di avere un quadro maggiormente completo del loro business aziendale. L'analisi SWOT fornisce roadmap più immediate e potenzialmente attuabili, mentre le analisi PESTEL possono essere di grande valore quando si tratta di formulare piani industriali a più lungo termine e strategie aziendali.


Headvisor, Tutorial: Analisi PEST, analisi PESTEL

Approfondimenti

Per maggiori approfondimenti riguardanti le principali analisi aziendali vi rimandiamo ai seguenti contenuti:

Vuoi redigere il Bilancio di Sostenibilità della tua impresa?

Noi ti aiutiamo a svilupparlo con il nostro servizio di reporting della sostenibilità

Scopri il nostro servizio per la rendicontazione della sostenibilità aziendale







LEGGI GLI ULTIMI TUTORIALS

Balanced scorecard: la guida completa

Balanced Scorecard BSC è la scheda di valutazione bilanciata per la gestione strategica e la misurazione dei risultati aziendali nelle diverse aree.


La Carbon Footprint aziendale: 9 tecniche e metodi per la stima degli impatti di emissioni in atmosfera

Carbon Footprint aziendale: tecniche e metodi per la stima degli impatti di emissioni in atmosfera e rendicontazione nel bilancio di sostenibilità


Margine di Contribuzione: Cos’è, Calcolo ed Esempi

Il margine di contribuzione è un indice fondamentale per valutare la redditività dei prodotti creati dall'azienda. Leggi questo articolo per saperne di più




LEGGI GLI ULTIMI POST


CSRD: il nuovo standard per la sostenibilità

CSRD è divenuto lo standard europeo per l'analisi e la costruzione del bilancio di sostenibilità e rendere equiparabili gli indicatori ESG


Progetto sostenibilità: finanziarlo con la finanza agevolata

Un progetto sostenibilità rappresenta un'opportunità imperdibile per le imprese, è fondamentale quindi finanziarlo al meglio. Ecco come fare.


Sostenibilità e tecnologia: si parla di Industria 5.0

Industria 5.0 è la naturale prosecuzione del percorso di digitalizzazione intrapreso dalle aziende, con l'introduzione di tecnologie e sostenibilità.





Chiedici una consulenza gratuita

I nostri esperti sono a tua disposizione!

Gli operatori circolano nei reparti della tua azienda con fogli di carta? La pianificazione della produzione è manuale o effettuata con Excel?

Sai esattamente quanto è il tuo livello di produzione? Quanto scarto produci? Quante rilavorazioni per inefficienze? Quante materie prime impieghi?

Tramite un processo di efficientamento è possibile implementare soluzioni tengibili, per ottimizzare al meglio ogni processo e migliorare il livello di efficienza.

Tutto il nostro team è a tua disposizione, per qualunque esigenza.


Leggi la Privacy Policy cliccando su questo link.

Sistemi di Efficientamento organizzativo

Gli strumenti per efficientare la tua impresa


L'analisi e la mappatura dei processi di un'organizzazione, consentono di riorganizzare le attività, razionalizzare l'uso delle risorse, incrementare l’efficacia, l’efficienza ela produttività della struttura stessa.

I nostri servizi a supporto di imprese:

  • Mappatura dei processi interni, gestionali e organizzativi
  • Analisi e ottimizzazione delle prestazioni dei processi individuati
  • Analisi e riduzione dei costi di gestione
  • Ridefinizione dei processi con l'obiettivo di migliorare l'efficienza dell'organizzazione e delle sue prestazioni
  • Progettazione di Innovazione tecnologica e digitalizzazione dei processi
  • Progettazione di economia circolare

Certificazioni

La garanzia di Headvisor